Le Tue Preghiere

Vai anche Tu su contatti e scrivi la Tua preghiera, sarà pubblicata su questa pagina.


 

Preghiere in onore di

"San Francesco di Paola"

 

1)

SANTU PATRIMIU DILETTU, ASSAVENI NA CASA MIA CHI L'ASPETO.
L'ASPETTU IN CUMPAGNIA, CU GESU', GIUSEPPE E MARIA.
FACITIMI NA RAZIA A MIA CU STU VASTUNI CHI TINITI IMMANU, FACITIMI STA RAZIA A MANU A MANU.
SANTU PATRI, SANTU PATRI, SITI CHINU DI CARITATI, PIATI LU SIGNURI, PI NUI POVIRI PICCATURI.

 
 Francesco Landillo 

 
 

2) 

Santu Patri Santu Patri tuttu chinu di caritati, Santu Patri un m'abbannunati alli me nicissitati e priati lu Signuri pi niatri piccaturi.

Anonimo


3)

 

Oh Santu Patri di tanti grazi chinu

lu cori vostru è comu focu ardenti,

pi Vui ni fici lu Patri divinu

miraculi a li divoti genti.

 

Specchiu di virtù, candidu gigghiu,

servu di la puvirtà cchiù dura,

datini sempri lu vostru consigghiu

pi piaciri a Dio e a la gran Signura.

 

Oh Patriarca di la carità

chi passastivu lu mari senza scantu

quannu priastivu l’Eterna Trinità,

di Calabria a la Sicilia supra lu vostru mantu.

 

Stu jornu chi passati pi la via

ciuri ci sunnu e cannili addumati,

purtativilla ‘ncelu st’arma mia,

doppu la morti, cu li santi biati.

 

Oh Prutitturi nostru assai speciali,

santu ch’arriviscistivu li morti,

arrassatini di lu nimicu ‘nfernali

e rapitini di ‘ncelu li biati porti. 
 


4) 
Priamu a San Franciscu di Paula.

San Franciscu di Paula miu dilettu
trasiti 'nta lu me cori cà v’aspettu!
Eu pensu sempi a vui ‘ncumpagnia
... e v’aspettu cu Gesù, Giuseppi e Maria!
V’aspettu cu summa divuzioni
Grazia vogghiu e cunsulazioni!
Pi tririci uri chi parrastivu cu Maria
cunciditi prestu sta razzia a mia.

Salvatore Mirabile

5) Lu vastuni di San franciscu di Pavula.

San Franciscu chi a Pavula nascistivu
e di la beddra muntagna vinistivu,
... ora ca siti ranni e ca iti caminannu
a lu vastuni itivi sempi appuiannu.

E quannu rapistivu lu cannolu
l’acqua curria violu violu,
vui davanti stricannu lu vastuni
cu l’acqua darreri comu u vaddruni.

E attuppannu stu signali nterra
facistivu finiri la sciarra e la guerra,
e si fu canna o puru vastuni
li turchi scapparu a sdirrupuni.

E passastivu puru lu strittu supra lu mantu
tinennu ‘n manu pi timuni u vastuni santu,
passastivu u confini e arrivastuvu luntanu
ma sempre tinennu strittu lu vastuni manu.

E sempri cu stu vastuni né petri e né spini
ci pottiru e nun pungeru li vostri peri fini,
e si fustivu comu ‘n’eternu viandanti eremita
bonu fussi esseri tutti piddririni nta sta vita.

Salvatore Mirabile

 6) San Franciscu nun chiangiti.
San Franciscu oh San Franciscu
surriggitimu si nnoni iu cascu.
Aiutati stu cori miu affrittu
... ca vi lu lassu Santu binirittu.
Quanti voti vegnu a sta pirrera
pi lasssarivi li me pinsera.
E mi portu l’acqua di rocca
senza rumpiri sta ran brocca.
Picchi unn’é acqua ma su lacrimi
e di chissi San Franciscu sazziatimi.
San Franciscu nun chiangiti
e pi sti piccatura ora prigati.
Nun chiaingiti cchiù San Franciscu
ca iu ora spissu vi vegnu a piscu.
E si tanti fussiru comu a mia
ridissi Vu’, Gesu, Giuseppi e Maria.

Salvatore Mirabile

6)   Oh Santu Patri!

Oh Santu Patri di tanti grazi chinu
lu cori vostru è comu focu ardenti,
pi Vui ni fici lu Patri divinu
... miraculi a li divoti genti.

Specchiu di virtù, candidu gigghiu,
servu di la puvirtà cchiù dura,
datini sempri lu vostru consigghiu
pi piaciri a Dio e a la gran Signura.

Oh Patriarca di la carità
chi passastivu lu mari senza scantu
quannu priastivu l’Eterna Trinità,
di Calabria a la Sicilia supra lu vostru mantu.

Stu jornu chi passati pi la via
ciuri ci sunnu e cannili addumati,
purtativilla ‘ncelu st’arma mia,
doppu la morti, cu li santi biati.

Oh Prutitturi nostru assai speciali,
santu ch’arriviscistivu li morti,
arrassatini di lu nimicu ‘nfernali
e rapitini di ‘ncelu li biati porti. 

Prof. Lorenzo Barbara





6)  O SAN FRANCESCO DI PAOLA

O San Francesco di Paola
gli occhi miei rivolgo a te,
taumaturgo che consola,
...
sicuro d’essere avvolto
dell’ammirabile splendore
irradiante dal tuo volto

serafico e amabile,
che accende nei cuor la carità
con ardore instancabile.

Mi sprona il tuo esempio,
stupendo e meraviglioso,
ad essere fedele a Dio,

il Qual sul mare della vita
tutti conduce con amore
e al cielo con gioia invita.

Devoti a te grazie diciamo,
la tua santa protezione
con supplice prece invochiamo.

Arciprete Mons. Giuseppe Marchello




(7)                  Poesia
       a San Francesco di Paola
Grande
è stata la tua fede San Francesco di Paola dentro il tuo cuore, per essere
scelto da Gesù, nostro Signore.
Tu
hai portato gioia ad ogni cuore, con la tua testimonianza di preghiera e di
carità, per essere festeggiato ancora oggi con tanta umiltà.
Tu
San Francesco sei un Santo valutato da diversi cuori, perché intercedi con la
tua preghiera verso nostro Signore, per dare fede e guarigione ad ogni fratello
che vive sotto questo sole.
Tanti
ti stimano e ti circondano con la loro preghiera sulle labbra e con l’amore nel
cuore, per ottenere presso di te grazia, conforto e perdono.
Tanta
è stata la tua fede nella tua vita, che hai attraversato nel tempo che fù, per
ottenere questi Santuari sulla terra, dove ancora oggi ogni tuo fratello viene
a pregarti con amore e simpatia, per essere liberato da ogni suo malore che
incontra nella sua vita.
Autore
Anonimo



Qualunque ora per l'amore di Dio
 
Santuario San Francesco di Paola ( Santo Padre delle Perriere) Diocesi di Mazara del Vallo (TP) C/da Santo Padre delle Perriere 91025 Marsala (TP)
 
Pubblicitá
 
Chi e Dove Siamo
 
Santuario San Francesco di Paola
( Santo Padre delle Perriere)
Diocesi di Mazara del Vallo (TP)
C/da Santo Padre delle Perriere
91025 Marsala (TP)
Quando e come visitare il Santuario
 
Il Santuario è aperto:
- tutti i venerdì mattina e tutti i venerdì Pomeriggio;
- tutte le domeniche pomeriggio;
- in occasioni delle principali festività.

Per visite di gruppo:
su richieste, pervenute e concordate
in tempo utile, il personale volontario
fornirà disponibilità e guida alla visita.

invia la tua richiesta, sarà
subito presa in considerazione.

S.Padre.delle.Perriere@gmail.com

NB: Le e-mail vengono lette dal
webmaster del sito, che come di
consuetudine ne consegna
tempestivamente una stampa
cartacea al Rettore
don Gaspare Tortorici
con cui coordina la gestione
delle visite.

Richieste e ritiro di documentazione.

Per le richieste o i ritiri dei vari documenti che il Santuario o la Parrocchia rilascia potranno essere effettuati presso gli uffici parrocchiali
nei giorni e orari di seguito elencati:
- martedì ore 10.00 / 11.00
- mercoledì ore 17.00 / 18.00

In caso di necessità impellenti,
rivolgersi direttamente al Rettore del Santuario
don Gaspare Tortorici.
Rettore Santuario
 
Se desiderate mettervi in contatto
direttamente con il Rettore
del Santuario:

Rev.do Rettore
Don Gaspare Tortorici
Tel. 0923 962282
Cell. 3292084309
Consiglio Affari Economici e Responsabili dei contatti con i Pellegrini
 
Francesco Giacalone
cell. 3890906599;

Luca Giacalone
cell. 3389597126;

Vito Pampalone
cell. 3394107013;

Francesco Santo
cell. 3392291564.
 
Ci sono stati già 61013 visitatori al Santuario
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=